Notizia

La Legge n. 7/2020 per la modifica e il completamento delle leggi sulla qualità delle costruzioni e l’autorizzazione all’esecuzione dei lavori di costruzione

22 Gennaio 2020

logo articol musat partners

La Legge n. 7/2020 per la modifica e il completamento delle leggi sulla qualità delle costruzioni e l’autorizzazione all’esecuzione dei lavori di costruzione, con l’entrata in vigore il 11.01.2020, ha portato con sé una serie di modifiche che tendono a ristrutturare e semplificare la legislazione relativa. nel campo dell’edilizia.

Pertanto, nell’articolo 22 della Legge n. 10/1995 per quanto riguarda la qualità delle costruzioni, viene stabilito l’obbligo per gli investitori immobiliari che, al termine del processo di costruzione dell’assemblaggio delle abitazioni individuali o collettive, ma anche degli edifici di pubblica utilità, non accettare le opere e non passare attraverso il loro utilizzo senza effettuare connessioni alle reti di infrastruttura di utilità.

Nello stesso tempo, il nuovo regolamento prevede la possibilità di eseguire i lavori di collegamento e collegamento dei lavori alla rete di servizi pubblici in assenza di un’autorizzazione rilasciata dalle autorità competenti a tale scopo. Tuttavia, anche se questo prerequisito è stato eliminato, i lavori di collegamento devono essere eseguiti in conformità con le disposizioni locali di pianificazione urbana, nonché con l’accordo dell’amministratore della strada.